La tragica vita dell’ultima principessa di Corea

La principessa Deokhye

Nata da re Gojong, il penultimo re di Joseon, nel 1912, la principessa Deokhye era la preferita di molti membri della famiglia reale. Sebbene Joseon fosse già annessa al Giappone nel 1910, visse anni confortevoli a Seoul, perché il Giappone aveva promesso sicurezza per la famiglia reale.

La sua vita cambiò nel 1925, quando suo padre morì.

Subito dopo la morte del re, si trasferì in Giappone come parte del piano colonialista per “nipponizzare” la famiglia reale. Il Giappone costrinse molti membri della famiglia reale a trasferirsi in Giappone e diventare giapponesi per incoraggiare altri coreani ad assimilarsi.

All’età di tredici anni, è stata trasferita in Giappone, lontano da sua madre, per iscriversi a una scuola media per sole donne. La vita della principessa Deokhye peggiorò quando la notizia della morte di sua madre arrivò nel 1929.

Instabilità mentale

Dopo aver saputo della morte di sua madre, Deokhye fu consumata dalla depressione, non lasciò la sua stanza per giorni, rifiutandosi di mangiare o parlare con nessuno. Secondo suo zio, soffriva di insonnia. Lì, le fu diagnosticata una demenza prematura. Mentre la demenza si verifica spesso nelle persone anziane, l’alto livello di stress e paura che stava vivendo le ha fatto sviluppare prematuramente la malattia.

Come parte del piano colonialista per assimilare la famiglia reale in Giappone, il governo giapponese fece sposare la principessa (di appena 19 anni) con un conte di nome Takeyuki So. La coppia ebbe una figlia di nome Masae, nel 1932. Durante e prima il loro matrimonio, i suoi sintomi sembravano essere migliorati. Tuttavia, entro un anno, la demenza è peggiorata.

Anche se Takeyuki si prendeva cura di Deokhye e si diceva che il loro matrimonio fosse stato felice, il suo peggioramento delle condizioni costò alla coppia una fortuna in cure. Le cose andarono per il peggio per la coppia quando il Giappone perse la guerra del Pacifico nel 1945. I nobili del Giappone persero il loro status e privilegi, così come la ricchezza. Il conte Takeyuki non poteva permettersi di continuare il trattamento della demenza di Deokhye e la coppia ha divorziato lo stesso anno. Dieci anni dopo il divorzio, nel 1955, persero la loro unica figlia per suicidio. Masae, che ha subito discriminazioni dalla sua origine per metà coreana, ha deciso di togliersi la vita.

Dopo il divorzio, è stata presa in custodia dallo zio ed è stata ricoverata in un manicomio per quindici anni. Sebbene la famiglia reale abbia spinto a tornare in Corea dopo l’indipendenza della Corea del Nord e del Sud, i governi di entrambi i regimi hanno rifiutato di accettare la famiglia reale che consideravano traditori.

Solo dopo le dimissioni del presidente della Corea del Sud Syngman Rhee,nel 1962, a Deokhye fu permesso di entrare nella sua casa.

Il ritorno a casa

Il 16 gennaio 1962, una donna di mezza età scese da un aereo in Corea del Sud circondata da giornalisti, mentre la sua infermiera l’aiutava a scendere le scale. I suoi occhi erano vuoti e non ha parlato affatto ai giornalisti bombardandola di fotografie e domande. Un titolo di giornale per la giornata diceva: “La principessa Deokhye torna a casa, immediatamente ricoverata all’ospedale universitario”.
La principessa Deokye, a cinquant’anni, è finalmente tornata a casa dopo trentotto anni in Giappone.

Palazzo di Changdeokgung

Il 16 gennaio 1962 arrivò in Corea del Sud ma la sua salute stava peggiorando. Mentalmente era come una bambina, spesso aveva problemi a parlare, leggere e scrivere. È stata immediatamente ricoverata all’ospedale dell’Università Nazionale di Seoul, in cura per la sua demenza. Il suo ritorno ha suscitato un interesse nazionale; ogni giornale raccontava il suo ritorno e le sue sconvolgenti condizioni mentali dopo decenni in Giappone.
Nel 1968 fu dimessa dall’ospedale e le fu assegnata una stanza nel Palazzo di Changdeokgung, che era l’antica residenza della famiglia reale. La sua salute fisica era eccezionale per la sua età ma era mentalmente incapace senza l’aiuto della sua infermiera. Ha trascorso ventuno anni nel palazzo di Changdeokgung ed è morta per cause naturali nel 1989, all’età di settantasette anni.

Canzone coreana per bambini 곰 세마리 – I tre orsi

Gom Se Mari (i tre orsi) – 곰 세마리

곰 세 마리가 한 집에 있어

아빠 곰, 엄마 곰, 아기 곰!

아빠 곰은 뚱뚱해

엄마 곰은 날씬해

애기 곰은 너무 귀여워

으쓱! 으쓱!* 잘한다!

Ps. Alcune versioni della canzone usano 으쓱! 으쓱! ‘heehee’ (il suono della risatina)

gom sae ma-ri-ga han ji-be iss-eo

a-ppa gom, eom-ma gom, a-gi gom!

a-ppa gom-eun ttung-ttung -hae

eom-ma gom-eun nal-ssin-hae

ae-gi gom-eun neo-mu gi-yeo-wo

eu-sseuk! eu-sseuk! jal-ran-da!

TRADUZIONE:

Ci sono tre orsi in una casa

Papà orso, mamma orso, orsetto!

Papà orso è grasso

Mamma orsa è magra

L’orsetto è troppo carino

Scrollata di spalle! Scrollata di spalle! << il suono del bambino che balla >> Ottimo lavoro!

Sam Taegeuk

Sam Taegeuk

Il Sam Taegeuk è usato nello sciamanesimo coreano, neo-confucianesimo, taoismo e buddismo.

Simboleggia la Trinità Cheon-Ji-In:

-Blu = Cielo

-Rosso = Terra

-Giallo = Umanità

Il cielo influenza la terra, che influenza l’umanità, che influenza il cielo

EVOLUZIONE

Taegeuk (태극) è il simbolo al centro della bandiera della Corea del Sud. Poiché il taegeuk viene associato alla bandiera nazionale, è spesso usato come simbolo patriottico, così come i colori rosso, blu e nero.

Hallyu

Il termine “hallyu” è composto da han (韓), che significa “Corea”, e ryu (流) che significa o “onda”. È un termine collettivo usato per riferirsi alla crescita fenomenale della cultura coreana e della cultura popolare che comprende tutto, dalla musica, ai film, al teatro, ai giochi online e alla cucina coreana.

La Corea del Sud è uno dei pochi paesi al mondo, se non l’unico, che ha l’obiettivo di diventare il principale esportatore mondiale di cultura popolare. Soft power, ovvero “potere morbido”, è un termine popolare coniato dallo scienziato di Harvard Joseph Nye. Si riferisce al potere immateriale che un paese esercita attraverso la sua immagine, piuttosto che con la forza. La forza dura si riferisce al potere militare o al potere economico.

Hallyu si è diffuso prima in Cina e Giappone. Poi nel sud-est asiatico e in diversi paesi in tutto il mondo dove ha avuto un forte impatto. Hallyu è stata una benedizione per la Corea; per le sue imprese, la cultura e l’immagine del paese.

DRAMA

All’improvviso gli occhi del mondo erano puntati sulla Corea e la cultura coreana ha presto guadagnato un enorme numero di seguaci, rendendo la Corea un importante esportatore di cultura popolare. La Corea ha continuato a realizzare serie di alta qualità incentrate su temi come il primo amore, i personaggi storici, la vendetta, le scuole e recentemente anche medici (“Good Doctor” per citarne uno).

PS. “The Good doctor” una serie televisiva statunitense chi basa proprio sull’omonima serie TV sud-coreana “Good Doctor“.

I drama storici (사극) sono estremamente popolari grazie alle loro trame accattivanti ed i loro bellissimi hanbok (l’abito tradizionale coreano). Se siete curiosi di sapere cos’è un hanbok cliccate qui: https://orientaldreamland.com/2021/02/02/hanbok/

MUSICA

Il cantante coreano PSY è diventato un nome familiare con il suo “Gangnam Style”. Molto prima che PSY conquistasse il mondo con la sua musica, artisti pop coreani come Rain, Wondergirls, Big Bang, Girls Generation e più recentemente come EXO, IU, BTS, Blackpink, ecc… Questi sono solo alcuni dei nomi sulla costruzione dell’industria della produzione musicale coreana.

BELLEZZA E STILE COREANO

Con la crescente popolarità dell’intrattenimento coreano segue la popolarità dei cosmetici e della moda coreani. Utilizzando star famose nei loro spot pubblicitari, le aziende coreane sono riuscite con successo a cavalcare anche l’onda coreana.

Se siete interessati allo stile femminile coreano cliccate qui: https://orientaldreamland.com/2020/12/27/abbigliamento-coreano-per-ragazze/

Scioglilingua giapponesi – 早口言葉 (hayakuchi kotoba)

Ecco qui alcuni scioglilingua giapponesi!!

生麦生米生卵
nama-mugi nama-gome nama-tamago

Lett: “grano crudo, riso crudo, uovo crudo”

坊主が屏風に上手に坊主の絵を書いた
bōzu ga byōbu ni jōzu ni bōzu no e wo kaita

Lett: “il monaco ha abilmente disegnato un’immagine di un monaco su uno schermo”

隣の客は良く柿食う客だ
tonari no kyaku ha yoku kaki kuu kyaku da

Lett: “il cliente successivo è un cliente che mangia spesso cachi”

この竹垣に竹立て掛けたのは竹立て掛けたかったから、竹立て掛けた
kono takegaki ni take tatekaketa no wa take tatekaketakattakara , take tatekaketa

Lett: “Il motivo per cui ho appoggiato questo bambù contro questo recinto di bambù è perché volevo sostenere il bambù, quindi ho appoggiato il bambù”

この釘は、引き抜き難い釘だ
kono kugi ha, hikinuki nikui kugi da

Lett: “Questo chiodo è un chiodo difficile da estrarre”

蛙ピョコピョコ三ピョコピョコ、合わせてピョコピョコ六ピョコピョコ
kaeru pyoko-pyoko mi pyoko-pyoko, awasete pyoko-pyoko mu pyoko-pyoko

Lett: “rane saltellanti, tre saltellanti, in tutto saltellanti, sei saltellanti”

赤巻紙, 黄巻紙, 青巻紙

akamakigami, kimakigami, aomakigami

Lett: “pergamena rossa, pergamena gialla, pergamena blu”

新設診療室視察

shinsetsu shinryoushitsu shisatsu

Lett: “un’ispezione di una clinica di nuova costituzione”

鹿もカモシカも鹿の仲間, しかしアシカは鹿ではない

shika mo kamoshika mo shika no nakama, shikashi ashika wa shika de wa nai

Lett: “sia il cervo che l’antilope fanno parte della famiglia dei cervi, ma sicuramente il leone marino non è un cervo”

李も桃も桃のうち

sumomo mo momo mo momo no uchi

Lett: “sia le prugne giapponesi che le pesche appartengono alla famiglia delle pesche”

駒込のわがまま者, 中野の怠け者

komagome no wagamama mono, nakano no nokamake mono

Lett: “La gelosia di Komagome, la pigrizia di Nakano”

バナナの謎はまだ謎なのだぞ

banana no nazo wa mada nazo na no da zo

Lett: “il mistero della banana è ancora un mistero”

東京特許許可局局長

toukyou tokkyo kyokakyoku kyokuchou

Lett: “il responsabile dell’ufficio di autorizzazione dei brevetti di Tokyo”

Scioglilingua coreani

Ecco qui alcuni degli scioglilingua più conosciuti in Corea del sud. Siete pronti a provarli?

민주주의의 의의
min-ju-ju-ee-eh oi-ee

Lett. “Il significato della democrazia”

안촉촉한 초코칩 나라에 살던 안촉촉한 초코칩이 촉촉한 초코칩 나라의 촉촉한 초코칩을 보고 촉촉한 초코칩이 되고 싶어서 촉촉한 초코칩 나라에 갔는데 촉촉한 초코칩 나라의 문지기가 “넌 촉촉한 초코칩이 아니고 안촉촉한 초코칩이니까 안촉촉한 초코칩 나라에서 살아”라고해서 안촉촉한 초코칩은 촉촉한 초코칩이 되는것을 포기하고 안촉촉한 초코칩 나라로 돌아갔다.
An-chok-chok-han cho-ko-chip na-ra-e sal-deon an-chok-chok-han cho-ko-chip-i chok-chok-han cho-ko-chip na-ra-ui chok-chok-han cho-ko-chip-eul po-go chok-chok-han cho-ko-chip-i doe-go ship-eo-seo chok-chok-han cho-ko-chip na-ra-e ka-neun-de chok-chok-han cho-ko-chip na-ra-ui mun-ji-gi-ga “neon chok-chok-han cho-ko-chip-i a-ni-go an-chok-chok-han cho-ko-chip-i-ni-kka an-chok-chok-han cho-ko-chip na-ra-e-seo sal-a”ra-go-hae-seo an-chok-chok-han cho-ko-chip-eun chok-chok-han cho-ko-chip-i doe-neun-got-eul po-gi-ha-go an-chok-chok-han cho-ko-chip na-ra-ro dol-a-gat-da.

Lett. “Un biscotto con gocce di cioccolato non umido che viveva nella terra dei biscotti con gocce di cioccolato non umido ha visto un biscotto con gocce di cioccolato umido proveniente dalla terra dei biscotti con gocce di cioccolato umido e voleva diventare un biscotto con gocce di cioccolato umido e così è andato alla terra dei biscotti con gocce di cioccolato umido, ma il Il guardiano della terra dei biscotti con gocce di cioccolato umido ha detto: “Non sei un biscotto con gocce di cioccolato umido, ma un biscotto con gocce di cioccolato non umido, quindi vivi nella terra dei biscotti con gocce di cioccolato non umido”, quindi il biscotto con gocce di cioccolato non umido rinunciò a diventare un biscotto con gocce di cioccolato umido e tornò alla terra dei biscotti con gocce di cioccolato non umido.”

목동 로얄 뉴로얄 레스토랑 뉴메뉴
미트소시지소스스파게티, 크림소시지소스스테이크

Mokdong ro-yal nyu-ro-yar re-seu-t’o-rang nyu-me-nyu
Mi-teu-so-shi-chi-so-seu-seu-p’a-ge-t’i, k’eu-rim-so-shi-chi-so-seu-seu-t’e-i-keu

Lett. “Nuovo menu del Mokdong Royal, nel ristorante New Royal
Spaghetti alla salsiccia di carne, bistecca alla salsiccia alla panna”

고려고 교복은 고급 교복이고
고려고 교복은 고급 원단을 사용했다

Gohryeogoh gyo-pog-eun go-geub gyo-pog-i-go
Gohryeogoh gyo-pog-eun go-geub won-dan-eur sa-yong-haess-da

Lett: “Le uniformi delle scuole superiori Goryeo sono divise di alta qualità
Le uniformi delle scuole superiori Goryeo erano realizzate con tessuti di alta qualità.”

육통 통장 적금통장은 황색 적금통장이고
팔통 통장 적금통장은 녹색 적금통장이다

Yug-tong tong-chang cheog-geum-tong chang-uen hwang-saeg cheog-geum-tong-chang-i-go
p’ar-tong tong-chang cheog-geum-tong chang-uen nog-saeg cheog-geum-tong-chang-i-da

Lett: “6 dong libretto di risparmio del libretto bancario è il libretto di risparmio della banca gialla
Il libretto di risparmio del libretto di 8 dong è il libretto di risparmio della banca verde.”

네가 그린 기린 그림은 못 그린 기린 그림이고 내가 그린 기린 그림은 잘 그린 기린 그림이다.
Ne-ga geu-rin gi-rin geu-ri-meun mot geu-rin gi-rin geu-ri-mi-go nae-ga geu-rin gi-rin geu-ri-meun jal geu-rin gi-rin geu-ri-mi-da.

Lett: “Il disegno di una giraffa che hai disegnato è un disegno di una giraffa mal disegnato e il disegno di una giraffa che ho disegnato è un disegno di una giraffa ben disegnato.”

경찰청 철창살은 외철창살이고 검찰청 철창살은 쌍철창살이다.
Gyeong-chal-cheong cheol-chang-sa-reun noe-cheol-chang-sa-ri-go geom-chal-cheong cheol-chang-sa-reun ssang-cheol-chang-sa-ri-da.

Lett: “Le finestre con sbarre di ferro della sede della polizia sono sbarre di ferro monostrato e le finestre con sbarre di ferro dell’ufficio del procuratore sono sbarre di ferro a doppio strato.”

간장 공장 공장장은 장 공장장이고 된장 공장 공장장은 강 공장장이다.

gan-jang gong-jang gong-jang-jang-eun jang gong-jang-jang-i-go doen-jang gong-jang gong-jang-jang-eun gang gong-jang-jang-i-da.
Lett: “ll direttore dello stabilimento della fabbrica di salsa di soia è il capo dello stabilimento di Jang, e il direttore dell’impianto dello stabilimento di Doenjang è il direttore dello stabilimento Kang.”

Colori tradizionali coreani

Yin-Yang e i cinque elementi dell’universo

C’è una credenza originata dalla Cina denominata “yin-yang e la teoria dei cinque elementi”, o eumyangohaeng in coreano. La cultura dell’Asia orientale antica era basata sulla natura, questa teoria spiega il sistema naturale su cui si fonda il mondo.

Yin-yang o eumyang significa luce e oscurità, che sono rappresentate dal sole e dalla luna. Ohaeng significa i cinque elementi; fuoco, acqua, albero, metallo o oro e terra, che compongono il mondo in cui viviamo. Questi colori simboleggiano anche cinque posizioni: sud, nord, est, ovest e centro.

I colori dell’Obangsaek

-Il rosso, che simboleggia la creazione, la passione e l’amore, è il colore che allontana gli spiriti maligni.

-Il nero simboleggia la saggezza, l’oscurità e la morte. Poiché il nero indica la morte, il colore è usato raramente nei palazzi. I giudici si vestivano di nero per incarnare l’onestà e l’onore.

-Il blu significa nuova nascita, luminosità e chiarezza. Il blu è tipicamente usato negli abiti delle fanciulle e dei vassalli nei palazzi.

-Il bianco, significa verità, vita e purezza, è il colore più amato dai coreani.

-Il giallo o l’oro rappresenta la luminosità e i raggi di sole.

Obangsaek e Ogansaek

Ogansaek è un altro set di cinque colori che sono realizzati dalla combinazione di ciascuno dei colori di Obangsaek. Due colori Obangsaek vengono mescolati per creare colori Ogansaek.

-verde (giallo + blu)

-azzurro (blu + bianco)

-rosso brillante (rosso + bianco)

-giallo zolfo (giallo + nero)

-viola (rosso + nero)

Obangsaek e Ogansaek sono ampiamente utilizzati nell’hanbok, un abito tradizionale coreano, nel cibo e nell’architettura. I colori di Obangsaek e Ogansaek sono usati per fare il saekdong, che si crede scacci la sfortuna e porti fortuna. Anche molti cibi coreani usano i colori. Il più noto di questi alimenti è il bibimbap, riso misto a verdure e carne, i cui colori degli ingredienti sono ben disposti.

Hanbok

L’Hanbok è l’abito tradizionale della Corea del sud. In Corea del sud c’è appunto l’hanbok (한복), mentre in Corea del nord Chosŏn-ot (조선옷). Il termine hanbok si può semplicemente tradurre come abito coreano.

La parola hanbok venne utilizzata per la prima volta nel 19imo secolo dalle culture occidentali, quando hanno iniziato a distinguere gli abiti occidentali da quelli coreani.

L’hanbok esprime ricchezza e morbidezza dei vestiti sul corpo, infatti non sono aderenti. Lo spirito nazionale di incarna nell’ abito. Ci sono motivi in oro e colori che dimostrano ricchezza, onore, buona salute e longevità. I motivi sono stati ricamati su hanbok per rappresentare i desideri di chi li indossa. Le peonie su un abito da sposa, ad esempio, rappresentavano un augurio di onore e ricchezza. I fiori di loto, d’altra parte, simboleggiavano una speranza di nobiltà, e pipistrelli e melograni illustravano un desiderio per i bambini. Draghi, fenici, gru e tigri erano riservati agli hanbok dei reali e dei funzionari di alto rango.

Un altro attributo importante dell’hanbok sono i suoi colori vivaci. Gli hanbok tradizionali vantavano tonalità vibranti che corrispondono ai cinque elementi della teoria yin e yang: bianco (metallo), rosso (fuoco), blu (legno), nero (acqua) e giallo (terra).

I colori simboleggiavano anche la posizione sociale e lo stato civile. I colori vivaci, ad esempio, erano generalmente indossati da bambini e ragazze, e le tonalità tenui da uomini e donne di mezza età. Le donne non sposate indossavano spesso Jeogori gialli e Chima rossi, mentre le matrone indossavano abiti verdi e rossi, e le donne con figli indossavano abiti blu.

LA FORMA DELL’HANBOK NEL MEDIO PERIODO JOSEON

L’hanbok del medio periodo Joseon era un pò diverso da quello attuale.

Jeogori

Il Jeogori (저고리) è l’indumento utilizzato come parte superiore dell’ hanbok (sia per le donne che per gli uomini). Durante il periodo medio Joseon, il Jeogori sull’abito delle donne era grande e lungo.

Durumagi

Gli uomini, invece, indossavano il Durumagi un soprabito è lo strato più lungo dell’hanbok che viene indossato sopra Jeogori e Baji (pantaloni). Durumagi significa “chiuso tutto intorno”. Il copricapo si chiama Gat.

Per quanto riguarda le scarpe sia uomini che donne indossano i kkotsin.

FORMA HANBOK NEL TARDO PERIODO JOSEON

Il tipo di hanbok odierno ha la forma dell’hanbok del tardo periodo Joseon.

ELEMENTI BASICI DELL’HANBOK

-Jeogori

-Chima (gonna per le donne) con pieghe tridimensionali

-Baji (pantaloni per gli uomini)

QUANDO SI INDOSSA L’HANBOK

Questo indumento di indossa in occasioni speciali come matrimonio, il primo compleanno, il Pyebaek e cerimonia di maturità.

DOLBOK: è l’ abito tradizionale coreano per la prima festa di compleanno dei bambini.

CERIMONIA DI MATURITÀ: Si indossa per mostrare appunto la maturità, quindi che si sta crescendo non solo fisicamente ma anche mentalmente prima di sposarsi.

Cerimonia di maturità

MATRIMONIO: Il giorno del matrimonio l’uomo indossa il Samo (un copricapo), il Dallyeong e il Dae (una cintura). Sono chiamati SAMOGUANDAI.

La donna invece indossa l’abito cerimoniale verde, il Nokwonsam e il Jokduri (una corona nuziale).

Nokwonsam

PYEBAEK: Pyebaek è un’usanza di matrimonio coreana che si tiene pochi giorni dopo la cerimonia ufficiale, con solo i familiari presenti. La cerimonia inizia con la coppia più anziana seduta su cuscini dietro un tavolo, davanti a un paravento dipinto, con gli sposi di fronte a loro. La sposa può regalare ai genitori dello sposo datteri coreani e castagne, che simboleggiano i bambini. Alla fine lanceranno i datteri o le castagne alla sposa, che dovrà provare a catturarle con la sua gonna da sposa.

Pyebaek

L’uomo indossa il Jadallyeong e la donna il Hwarot rosso il Hwagwan (un copricapo cerimoniale9.

Abbigliamento coreano per ragazze

Molte di noi sono rimaste affascinate dallo stile di abbigliamento coreano, soprattutto parlando di alcune kpop idol. Ho cercato di “studiare” cosa le coreane utilizzano di più basandomi su k-drama, k-pop e vita reale.

PIGIAMA

Solitamente le coreane prediligono i pigiami che hanno l’apertura davanti. So che la maggior parte dei pigiami sono in seta.

PS: la seta dona un riposo migliore, una pelle più luminosa e priva di imperfezioni, essendo una fibra proteica di origine animale.

T-SHIRT

Per quanto riguarda le t-shirt, ho notato che non sono quasi mai aderenti, ma oversize. Le fantasie di queste t-shirt sono a righe (a volte per dare un tocco vintage al proprio look), con personaggi di cartoni animati (Spongbob, personaggi Disney, ecc…), anime (Pokemon, personaggi dello Studio Ghibli, Sailor moon, ecc…), immagini carine, frasi o con brand di band o film.

SPALLE FUORI

Uno dei trend coreani che sta spopolando ultimamente è quello di esporre le spalle.

JEANS

Per quanto riguarda i jeans le coreane indossano ogni genere (boyfriend jeans, mom jeans, a vita alta, a sigaretta, a zampa di elefante, strappati, ecc…). I jeans strappati sono un must per chiunque desideri ottenere il look alla moda coreana.

MAGLIONI, PULLOVER, HOODIE, FELPE (OVERSIZE)

Una regola empirica, quando si tratta di indossare qualcosa oversize, è di indossare qualcosa di “sottile” nella parte inferiore come collant, calze o pantaloni aderenti. Se invece si sceglie di indossare gonne a palloncino, pantaloni palazzo svasati o bermuda, bisogna indossare un capo superiore aderente, questo aiuterà a bilanciare.

Sono capi comodi che possono essere indossati durante le sessioni di allenamento o quando hai voglia di stare a casa con stile. Puoi indossarlo con pantaloni della tuta, jeans, minigonne o semplicemente come vestito.

CAMICIE E BLOUSE

Nei momenti più formali e lavorativi o semplicemente con uno stile casual, utilizzano blouse e camicie (quest’ultime solitamente con stampe floreali).

I migliori modelli di ispirazione coreana continuano ad evolversi e possiamo vedere quanto siano belli e adattabili alle varie tendenze della moda. Alcuni esempi includono top in pizzo, camicette arruffate, top con maniche con risvolto e molti altri. Infatti aggiungono un tocco femminile al look, anche se si abbinano ai jeans o ad altri capi streetwear.

GONNE

La moda coreana è anche popolare per il loro look da studentessa carina, ispirato ai gruppi di K-POP idol. Si può anche sfoggiare questo look con minigonne a vita alta o gonne a pieghe.

VESTITO SOPRA

I coreani adorano indossare un vestito sopra un top. Noterai spesso abiti scollati indossati su top a maniche lunghe o t-shirt.

PANTALONCINI

I pantaloncini sono un must nella moda coreana (e non solo). Solitamente utilizzano pantaloncini a vita alta per migliorare la figura.

CROP TOP

Uno indumento fresco e si stile che sta prendendo piede in tutto il mondo è il crop top.

Indossare un paio di pantaloni a vita alta è un modo giusto per abbinare il crop top, perchè sarà esposta solo una piccola parte di pelle e l’effetto volgarità non sarà percepito.

ABBIGLIAMENTO E SCARPE TRADIZIONALI GIAPPONESI

KIMONO

Kimono ( 着物 ) significa “cosa da indossare” ed è un abito tradizionale della cultura giapponese. Le decorazioni possono essere ricamate o dipinte direttamente sulla stoffa utilizzando varie tecniche. Ha tipicamente una forma a T. Nacque nel Periodo Nara (710-784) quando l’influsso della cultura cinese iniziò ad espandersi notevolmente in Giappone. All’inizio di questo periodo lo stile dell’abito tradizionale cinese chiamato Hanfu. I ceti medio-bassi indossavano abiti simili agli indumenti intimi degli aristocratici; una veste chiamata “kosode” e un “hakama”.

HAKAMA

Gli Hakama (袴) sono una sorta di gonna pantalone a pieghe che si indossa sopra al Kimono. Ma vengono pure utilizzati in alcune discipline marziali quali Kendo e Aikido. Un Hakama presenta sette pieghe profonde, due sul retro e cinque sul davanti. Sette pieghe rappresentare le sette virtù del Bushido, che era il codice d’onore dei Samurai.

KOSODE

Il Kosode (小袖) dal giapponese ko= piccolo e sode= manica. E’ un tipo di Kimono a manica corta sia maschile che femminile. La sua forma è sempre a T come per tutti gli altri Kimono, ma la sua lunghezza può variare.

OBI

Obi (帯, おび), ovvero letteralmente cintura. Essa altri non è che la cintura del Kimono e che si lega in con varie tipologie di nodi. In passato l’Obi era costituito da una semplice corda della larghezza di circa 8 centimetri che si annodava semplicemente in vita. Durante il periodo Edo sia donne che uomini portavano un Obi a nastro.

YUKATA

Lo Yukata (浴衣) nonostante abbia la tipica forma a T del kimono non viene considerato come tale nella scala dei kimono. Questo è un tipo di abbigliamento informale. Hotel Yukata sono degli Yukata forniti da hotels, stabilimenti termali e Ryokan, i quali sono totalmente unisex, ma vengono usati come vere e proprie vestaglie da camera o per rilassarsi agli Onsen.

FURISODE

Furisode (振袖) dal giapponese furì 振= fluttuante e sode 袖= manica, cioè maniche svolazzanti. Il kimono è formale e per le giovani donne non sposate. Questo kimono ha lunghe maniche fluttuanti, con meravigliosi decori pittoreschi.

HAPPI

L’ Happi (はっぴ) o Happi Coat (はっぴコート) è una sorta di giacca leggera in cotone. vi sono impressi su di essi loghi o kanji (ideogrammi giapponesi) recanti le scritte delle società per cui si lavora o dei vari gruppi e team ai festival tradizionali.

UCHIKAKE

Fece la sua comparsa in epoca Muromachi, e veniva indossato dalle nobili di corte. Oggi viene riservato esclusivamente per le spose in occasione delle nozze.

KANZASHI

Kanzashi (簪) sono quei fermagli o ornamenti per i capelli.

OKOBO

Okobo (おこぼ) sono un altro tipo ancora di Geta, e sono quelli calzati dalle Maiko, le apprendiste Geisha.

TABI

Tabi (足袋) ossia quei calzini con l’alluce separato che si portano con Zori o Setta, cioè le tipiche ciabattine a infradito.

SETTA

Setta (雪駄) sono un altro tipo di ciabattina a infradito, ma è prettamente maschile.

JIKATABI

Sono degli stivaletti giapponesi da lavoro pesante, modellati sul calzino tradizionale giapponese

ZORI

Sono ciabattine a infradito in vinile e/o cuoio, e sono le calzature tipiche che si portano col Kimono, e possono esserci sia da donna che da uomo.

GETA

Geta (下駄) sono i tradizionali zoccoli di legno a infradito. Sono un tipo di calzatura con una suola in legno rialzata da due tasselli.