ABBIGLIAMENTO E SCARPE TRADIZIONALI GIAPPONESI

KIMONO

Kimono ( 着物 ) significa “cosa da indossare” ed è un abito tradizionale della cultura giapponese. Le decorazioni possono essere ricamate o dipinte direttamente sulla stoffa utilizzando varie tecniche. Ha tipicamente una forma a T. Nacque nel Periodo Nara (710-784) quando l’influsso della cultura cinese iniziò ad espandersi notevolmente in Giappone. All’inizio di questo periodo lo stile dell’abito tradizionale cinese chiamato Hanfu. I ceti medio-bassi indossavano abiti simili agli indumenti intimi degli aristocratici; una veste chiamata “kosode” e un “hakama”.

HAKAMA

Gli Hakama (袴) sono una sorta di gonna pantalone a pieghe che si indossa sopra al Kimono. Ma vengono pure utilizzati in alcune discipline marziali quali Kendo e Aikido. Un Hakama presenta sette pieghe profonde, due sul retro e cinque sul davanti. Sette pieghe rappresentare le sette virtù del Bushido, che era il codice d’onore dei Samurai.

KOSODE

Il Kosode (小袖) dal giapponese ko= piccolo e sode= manica. E’ un tipo di Kimono a manica corta sia maschile che femminile. La sua forma è sempre a T come per tutti gli altri Kimono, ma la sua lunghezza può variare.

OBI

Obi (帯, おび), ovvero letteralmente cintura. Essa altri non è che la cintura del Kimono e che si lega in con varie tipologie di nodi. In passato l’Obi era costituito da una semplice corda della larghezza di circa 8 centimetri che si annodava semplicemente in vita. Durante il periodo Edo sia donne che uomini portavano un Obi a nastro.

YUKATA

Lo Yukata (浴衣) nonostante abbia la tipica forma a T del kimono non viene considerato come tale nella scala dei kimono. Questo è un tipo di abbigliamento informale. Hotel Yukata sono degli Yukata forniti da hotels, stabilimenti termali e Ryokan, i quali sono totalmente unisex, ma vengono usati come vere e proprie vestaglie da camera o per rilassarsi agli Onsen.

FURISODE

Furisode (振袖) dal giapponese furì 振= fluttuante e sode 袖= manica, cioè maniche svolazzanti. Il kimono è formale e per le giovani donne non sposate. Questo kimono ha lunghe maniche fluttuanti, con meravigliosi decori pittoreschi.

HAPPI

L’ Happi (はっぴ) o Happi Coat (はっぴコート) è una sorta di giacca leggera in cotone. vi sono impressi su di essi loghi o kanji (ideogrammi giapponesi) recanti le scritte delle società per cui si lavora o dei vari gruppi e team ai festival tradizionali.

UCHIKAKE

Fece la sua comparsa in epoca Muromachi, e veniva indossato dalle nobili di corte. Oggi viene riservato esclusivamente per le spose in occasione delle nozze.

KANZASHI

Kanzashi (簪) sono quei fermagli o ornamenti per i capelli.

OKOBO

Okobo (おこぼ) sono un altro tipo ancora di Geta, e sono quelli calzati dalle Maiko, le apprendiste Geisha.

TABI

Tabi (足袋) ossia quei calzini con l’alluce separato che si portano con Zori o Setta, cioè le tipiche ciabattine a infradito.

SETTA

Setta (雪駄) sono un altro tipo di ciabattina a infradito, ma è prettamente maschile.

JIKATABI

Sono degli stivaletti giapponesi da lavoro pesante, modellati sul calzino tradizionale giapponese

ZORI

Sono ciabattine a infradito in vinile e/o cuoio, e sono le calzature tipiche che si portano col Kimono, e possono esserci sia da donna che da uomo.

GETA

Geta (下駄) sono i tradizionali zoccoli di legno a infradito. Sono un tipo di calzatura con una suola in legno rialzata da due tasselli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...