Spiriti giapponesi – parte 1

唐傘お化け (からかさ おばけ)Karakasaobake (kara kasa obake)

Il fantasma più noto di un oggetto inanimato, il fantasma dell’ombrello di solito è raffigurato con un occhio e salta su una gamba in un sandalo geta. La storia generale dietro i fantasmi degli oggetti è che, quando gli strumenti umani diventano sempre più vecchi, possono diventare fantasmi. Non c’è necessariamente una storia in particolare sul 唐 傘 お 化 け, ma può essere comunemente visto nelle raffigurazioni di case infestate ed è solitamente usato come personaggio rappresentativo dei fantasmi in Giappone.

ろくろっ首 (ろくろっくび)Rokurokubi (rokurokubi)

Il nome “ろ く ろ” ha un’origine sconosciuta, ma “首” si riferisce al collo, che è il modo in cui questo fantasma viene tipicamente identificato. Possono apparire come esseri umani normali, ma possono allungare il collo a lunghezze anormali. C’è anche un altro tipo di ろ く ろ っ 首 la cui testa può staccarsi dal collo e volare liberamente. Questo è chiamato 抜 け 首 (ぬ け く び) o “collo che scappa” e fa riferimento alla testa che sfugge al collo (e al corpo). Tipicamente illustrato come femmina, ci sono alcuni casi di storie di uomini ろ く ろ っ 首.

雪女 (ゆき おんな)Yukion’na (yuki on’na)

La “donna delle nevi” è uno spirito che è morto nella neve, e ora appare solo nella neve. Come la neve, questa donna ha la pelle bianca pallida, di solito è vestita di bianco e tradizionalmente ha lunghi capelli neri. È molto bella e galleggia sulla neve senza lasciare tracce per dimostrare che è passata. Non lasciarti ingannare dalla sua bellezza: è un’assassina spietata. Nelle storie, di solito appare ai viaggiatori e li intrappola nelle tempeste di neve, respirando su di loro finché non sono morti congelati, o semplicemente conducendoli sempre più lontano in modo che muoiano di ipotermia.

PS. Nelle storie più domate, 雪女 a volte lascia andare le vittime se sono belle o giovani. Pensi di essere abbastanza bello da sopravvivere?

濡女 (ぬれ おんな)Nureon’na (nure on’na)

濡 女 significa letteralmente “donna bagnata” e ha la testa di una donna e il corpo di un serpente. Un’immagine di 濡 女 è mostrata in “The Illustrated Volume of a Hundred Demons” (百 怪 図 鑑 / ひ ゃ っ か い ず か ん), che è del periodo Edo, e mostra fantasmi, spiriti e mostri basati sul folklore. Lo scopo di 濡 女 non è del tutto chiaro e le storie su di lei la coinvolgono adescare le persone in acqua fingendo di annegare e poi uccidendole. Altre storie classificano 濡 女 come creature addomesticate che stanno semplicemente cercando di lavarsi i capelli. In quelle storie lei reagisce violentemente solo quando le persone la infastidiscono durante il suo rituale di lavaggio dei capelli.

天狗 (てんぐ)Tengu (tengu)

Letteralmente “cane del paradiso“, questi hanno una storia di origine iniziata in Cina, dove la creatura somigliava a un cane. Quando o come il 天狗 ha cominciato ad avere caratteristiche di uccelli e umani è sconosciuto. Quindi l’immagine di questa creatura è cambiata nel tempo e tra i paesi. Originariamente considerati demoni distruttivi e in guerra, la loro storia è cambiata molto. Ora sono considerati protettori di montagne e foreste. Sono ancora molto furbi e possono essere pericolosi. Ci sono molte storie diverse con 天狗 e i suoi livelli di rabbia spettrale.

二口女 (ふたくち おんな)(futa kuchi on’na)

Letteralmente, “donna con due bocche” lo descrive perfettamente. Questa donna ha una bocca normale, che non mangia molto o per niente. Ma sul retro del cranio, sotto i capelli, ha una seconda bocca. Questa seconda bocca può controllare i capelli della donna si allungheranno e afferreranno il cibo per nutrirsi, ed è completamente famelica. Le storie di come questa seconda bocca sia divenuta diversa, ma tendono a includere un marito avaro che ha fatto apparire la seconda bocca! Altre storie attribuiscono la seconda bocca ai modi avari della donna. In quelle storie, la donna tiene il cibo al suo figliastro, che muore e diventa la seconda bocca attaccata per tormentare e vendicarsi della terribile matrigna che non gli avrebbe dato da mangiare.

口裂け女 (くちさけ おんな)Kuchisakeon’na (kuchi sake on’na)

La donna dalla bocca a fessura, come suggerisce il nome, è una donna la cui bocca è stata tagliata. La fessura si estende fino a entrambe le orecchie ed è uno squarcio terrificante sul viso. La storia racconta che suo marito l’ha mutilata con le forbici. La leggenda si è evoluta per includere un ammonimento di ciò che accadrà se incontri 口 裂 け 女: Ti chiederà se pensi che sia carina e la tua vita dipende dalla tua risposta.

Se rispondi no, ti ucciderà con le forbici.

Se rispondi di , rivelerà la sua bocca tagliata (si toglierà la maschera che indossa) e ti chiederà se pensi ancora che sia carina. La tua risposta qui sarà una situazione “dannato se lo fai, dannato se non lo fai”.

Se rispondi di , ti farà la stessa fessura della sua, quindi “siete entrambi carini”.

Se rispondi no, ti ucciderà.

Un altro strato alla leggenda è un modo per fuggire: rispondi in modo ambiguo o fai una domanda, il che la confonderà e ti darà il tempo di scappare.

花子さん (はなこさん)Hanako-san (Hana ko-san)

花子 さ ん fa riferimento a uno spirito femminile che infesta i bagni delle scuole. La leggenda è che apparirà se pronunci il suo nome nella terza cabina del bagno al terzo piano. Questa leggenda è stata sussurrata in molte scuole elementari giapponesi, simile al modo in cui i bambini in Occidente sussurrano di aver visto Bloody Mary in uno specchio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...