Leggende metropolitane coreane

Fantasmi nell’acqua

In Corea sono molto famosi questi tipi di fantasmi.

Sono persone morte annegate.

A questi fantasmi non piace stare da soli, quindi tendono a catturare persone nei pressi di laghi o fiumi per portarli giù, nelle acque profonde per avere compagnia.

Il colore rosso

In Corea non si scrivono mai i nomi di persone con la penna rossa!!

C’è una superstizione fortemente sostenuta in cui l’inchiostro rosso sia maledetto e scrivere un nome con questo inchiostro porterà questa persona alla morte.

Unicorni in Corea del Nord

Nel 2012, i media nordcoreani hanno dichiarato che gli archeologi dell’Accademia delle scienze sociali dell’Istituto di storia della Corea del nord, hanno scoperto la “tana di unicorno” a 200 metri da un tempio della capitale.

Secondo cosa? Sembra che questi archeologi hanno trovato una roccia con su scolpito “tana di unicorno”.

Successivamente si verrà a sapere addirittura che il re Tongmyong cavalcò gli unicorni.

Il ventilatore uccide!!

In Corea del sud è molto diffusa la credenza in cui i ventilatori ti uccidono durante la notte.

Si crede infatti che i ventilatori risucchiano l’ossigeno dai dormienti, soffocandoli.

Altri invece dicono che crei ipotermia.

Attenti ai taxi!!

La leggenda sudcoreana è per gli ubriachi!

Parla dei raccoglitori di organi che si camuffano da tassisti, alla ricerca di ubriachi. Quando una persona sale sul suo taxi, il tassista chiede normalmente dove il passeggero deve andare.

Durante il tragitto, l’autista offre al passeggero una bevanda a base di droga (ovviamente ad insaputa della vittima). Una volta ingerita perderà i sensi, se non lo fa, l’autista lo pungerà con un ago molto particolare.

Di solito il tassista scarica i passeggeri per strada e quando i poveri malcapitati si ritrovano ricuciti in alcuni punti del corpo, soprattutto all’altezza dei reni.

L’ascensore maledetto

Non fidarti dello sconosciuto che ti raggiunge nell’ascensore mentre sei da solo. C’è un popolare mito in cui il malcapitato morirà. Lo sconosciuto è infatti un assassino!!

Secondo la leggenda una donna entrò nell’ascensore (al 14 piano), mentre le porte di stavano chiudendo, un uomo le bloccò ed entrò. I due flirtarono. Ma l’uomo scese al tredicesimo piano e sussurrò alla donna “Ci vediamo al quattordicesimo piano!” e corse verso le scale con un coltello in mano.

Non c’è un pulsante di arresto all’interno dell’ascensore. Come potrete intuire la leggenda non finisce bene.

Il giorno del trasferimento

Una convinzione sudcoreana è che gli spiriti infestino le case e che quando i proprietari della casa vogliono trasferirsi, devono ingannare questi spiriti, altrimenti questi li seguiranno anche nella nuova abitazione.

Cosa bisogna fare? Semplicemente basta non spazzare il pavimento, perchè questo li indurrà a sospettare qualcosa.

P.S. Ci sono dei giorni sfortunati per trasferirsi.

Il fantasma di Jayuro

Questa leggenda è conosciuta da tantissime persone (si pensa sia proprio vera).

Jayuro è un tratto di autostrada che costeggia il fiume Han e collega Goyang a Paju, due città a nord di Seoul, nota per essere spesso avvolta dalla nebbia. Alcuni non incolpano la nebbia per gli incidenti. Molte persone hanno detto di aver visto una donna ferma sul ciglio della strada, senza occhi, ma al loro posto ci sono due buchi neri.
Un’altra leggenda narra di un tassista che aveva dato un passaggio ad una giovane donna, alla fine il tassista, giunto alla destinazione, notatò che era davanti a un cimitero. Quando si è girato per chiedere informazioni alla donna era sparita nel nulla.

Lo zio di Kim Jong-Un mangiato dai cani

Una delle leggende nordcoreane che ha come protagonista Kim Jong-Un è quella dello zio mangiato dai cani. Ma tranquilli è solo una bufala.

Ma lo zio di Kim Jong-Un è davvero morto su ordine del nipote. Secondo un comunicato lo zio era stato reputato un traditore e per questo giustiziato nel 2013.

Il numero 4

Il numero 4 porta sfortuna non solo in Corea, ma anche in Cina e in Giappone, questo perchè la pronuncia del numero 4 ricorda la parola “morte”.

Negli ascensori o piani di un palazzo al posto del 4 troverete una F.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...